CITI 2016 Chiomonte TO: vince Cabrini e Grattarola per l’imbattibilità

FMI.1.RC9A4749

CHIOMONTE. Nella tappa di Chiomonte valida come terzo appuntamento del campionato italiano di trial indoor è successo di tutto , ma anche ciò che non ci si sarebbe mai aspettato!

La prima cosa è che in Val di Susa se n’è andata l’imbattibilità di Matteo Grattarola  che nelle gare su ostacoli artificiali durava da ben 21 gare un record che difficilmente si riuscirà per ora a uguagliare.

L’altre è invece la prima vittoria tricolore da TR1 per il giovane bergamasco Francesco Cabrini che porta sul podio la Beta.

E poi la pioggia che ha davvero rovinato lo spettacolo facendo fuggire i numerosi spettatori presenti.

FMI.2.RC9A4631

Ma andiamo con ordine in primis va detto  che i piloti al via erano solo sette,  più un ospite d’eccezione il pluri campione del mondo Toni Bou che a fine serata ha fatto il suo show mettendo in evidenza anche se non c’era bisogno tutta la sua grande capacità lasciando a bocca aperta due grandi campioni locali il pilota di motocross degli anni sessanta Emilio Ostorero e il velocista della Supersport e del motomondiale Roberto Rolfo che si sono intrattenuti per le premiazioni.

Come detto la pioggia ha davvero messo in difficoltà quasi tutti.

Andrea Riva e Stefano Garnero passano incolumi dalla pioggia ma non la coppia Petrella e Locca.

Ma chi ha davvero qualcosa da recriminare è proprio Grattarola che solo soletto, essendo dispari i concorrenti, ha gareggiato sotto il diluvio costringendolo sui passaggi in legno a rischiare complice ancora una volta l’allentamento delle viti di serraggio del suo manubrio.

E così la pioggia è sembrata puntare il dito proprio sui due piloti di Lecco che la sera prima avevano dominato la scena a Tiglieto. Punteggi alla mano in finale ci finiscono tre giovani Tournour da leader con 4 errori Francesco Cabrini con 12 e Filippo Locca con 13.

FMI.3.RC9A4655

Qui i vertici federali decidono giustamente di sospendere temporaneamente la gara mentre nel frattempo i temporali scaricano ancora pioggia violenta  proprio sopra Chiomonte  tanto che si decide di attendere quasi un’ora prima di chiamare a se i tre finalisti per la disputa del podio.

Nell’altro intervento si va  a escludere definitivamente la zona dei “rocchetti” in legno reputata a ragion veduta troppo pericolosa per tutti.

Tornano alcuni spettatori i fedelissimi per vedere la finalissima e tutto il tifo è per il pilota di casa Tournour che però nella seconda e nella quarta prova regala a Cabrini due cinque, mentre il bergamasco paga solo alla prima zona il cinque per il resto sono tutti zero.

Locca resta un poco indietro e così per il trialista della Valsesia arriva finalmente un podio anche se è quello più basso.

FMI.5.RC9A4698

Mastica amaro Tournour che butta via l’opportunità di passare al comando del campionato italiano, solo se avesse vinto, mentre il più felice e in forma  a Chiomonte  era Cabrini che difficilmente avrebbe sbagliato.

FMI.4.RC9A4678

Per il bergamasco una vittoria più che meritata che fa bene anche per il morale.

Oggi la classifica del campionato italiano indoor vede ancora il Gratta al comando con due lunghezze su Tournour Cabrini si piazza terzo scavalcando Petrella.

Tutto si deciderà a Varazze nell’Urban Trial del 31 agosto dove si assegneranno i titoli tricolori indoor 2016.

Ufficio Stampa Trial

classifica chiomonte

Campionato CITI 2016