INFO CITO GIAVENO

Il conto alla rovescia è già cominciato per il campionato italiano in programma il prossimo fine settimana a  Giaveno dove il locale club motociclistico darà il meglio di se per questa “prima” tricolore del 2017.

La sfida è ormai prossima e allora vediamo assieme le novità per la sola gara di Giaveno.

La partenza e tutto il Paddock A destinato ai mezzi delle aziende partecipanti  è situato nella centrale piazza Molines che è occupata nella mattina di sabato dal locale mercato e viene resa disponibile solo dopo le 14,30.

Per i mezzi destinati  nella Piazza Molines è prevista l’area dove sostare per attendere l’orario  presso il distributore ENI all’ingresso del paese.

Pertanto è stato modificato eccezionalmente il time-table con posticipo dell’ orario di inizio  delle OP alle 15 e la visita alle ZC dalle 16 alle 18,30.

Timetable Giaveno

Viene anche concessa la possibilità di visionare le ZC al loro interno al primo giro durante la gara per la categoria TR1 in deroga all. art 18.3 Annesso Trial , Parte Quarta 2017.

Poco distante il Paddock B situato in Piazza  Canonico del Bosco con apertura al sabato mattina dalle ore 8.00

Come sempre a dar supporto al club organizzatore ci sarà la struttura messa a disposizione dalla Federazione Motociclistica Italiana riconfermata anche per il nuovo anno da dove i piloti prenderanno il via e concluderanno le gare oltre alle premiazioni di tutte le categorie e la sala stampa.

Attesi per la gara di casa i piloti piemontesi che cercheranno  di fare risultato incamerando così punti preziosi per la corsa al titolo in tutte le categorie ammesse.

Nella massima categoria, la TR1, saranno quattro i piloti piemontesi al via che cercheranno di fare poker:

Daniele Maurino sarà il veterano del gruppo ma la sua presenza potrebbe essere  in forse per un problema alla caviglia. Certo che se Maurino dovesse saltare la prima prova partirà nella classifica tricolore con l’handicapp di un punteggio in meno.  La decisione sarà presa dal medico che ha in cura il pilota di Villar Perosa.

Altro pilota  atteso in questa stagione è Francesco Iolitta che  a fine 2016 era sembrato un poco demotivato, ma “Jolly” sappiamo che ha sette vite come i gatti e quindi  le premesse per un grande ritorno del campione di Verbania ci sono tutte.

Dei trialisti nella categoria dei big Filippo Locca è il più giovane e proprio da lui in questo 2017 ci si aspetta che faccia il tanto atteso salto di qualità. Bravo, preciso meticoloso, forse anche troppo, ma ora non si può più attendere  e se il campionato cominciasse per Locca con il podio sarebbe il giusto mix per una stagione a trazione anteriore cioè tutta d’attacco.

Non va certo dimenticato la punta di diamante attuale del trial piemontese, Gianluca Tournour che a fine stagione ha sentito un po’ troppo la pressione per la corsa  al podio d’onore. Ma un professionista come il pilota di Chiomonte ormai ha dimenticato quel frangente e sembra  essersi preparato per dare il meglio in questo nuovo anno per lui importante sia per ciò che riguarda il trial sul naturale che quello più spettacolare degli indoor sugli ostacoli artificiali. Sarà l’anno buono per lui ? in molti ci credono perché l’età è dalla sua!

Grande attesa e aspettative per l’ inizio della stagione tricolore per la Future ElectricMotion che scenderà in campo con Matteo Bosis nella TR3 e Edoardo Verdari nella TR3 over.

Oscar Malugani

Ufficio Stampa Trial

F.M.I.

Info Giaveno