Francesc Moret lo straniero del Campionato Italiano

Parlare di Francesc Moret – l’unico straniero che partecipa assiduamente al Campionato Italiano Trial nella massima categoria – è semplice, come è semplice educato e rispettoso il campione iberico.

Anche in questa stagione Moret ha riconfermato la piena sintonia con i piloti italiani, da sempre suoi avversari in gara ma amici con cui scherzare nel paddock.

In genere, infatti, con i piloti del “circus” tricolore gli spagnoli hanno sempre avuto un buon feeling, così come con i giudici di zona con cui non hanno mai polemizzato o discusso: la riprova è che tutti i giudici lo stimano e rispettano per la sua ormai proverbiale correttezza.

Sembrava che nella stagione 2017 Moret dovesse fare le valigie per tornare in patria, luogo in cui i trialisti azzurri farebbero carte false per gareggiare.

Ma Francesc Moret è restato in Italia con il cambio di casacca: dopo aver lasciato la Vertigo è infatti approdato alla Montesa.

E qui sicuramente Moret deve molto alla Red Moto e alla concessionaria Sembenini, che lo hanno scelto per gareggiare nel campionato italiano nella categoria Internazionale con buoni profitti: dopo le prime tre gare – Giaveno (To), Tolmezzo (Ud) e Abetone (Pt) – occupa la seconda posizione, dietro al campione italiano Matteo Grattarola.

Tra le particolarità di Francesc Moret spicca l’essere il solo della TR1, ovvero la classe “dei big”, a gareggiare con la moto a 4/T la Montesa; il suo mezzo gli permette di viaggiare con ottimi risultati sia nel campionato italiano che nel mondiale giovani, dove gli capita spesso di incrociarsi con i piloti italiani, anche in quel caso suoi avversari.

Dopo il cambio dalle moto a 2/T, Moret ha saputo in poco tempo adattarsi a questa tipologia di guida, riuscendo comunque a posizionarsi fra i migliori anche in campo nazionale. Il suo obiettivo rimane però quello di vincere almeno una tappa del campionato italiano, anche per ripagare chi ha avuto fiducia in lui.

Il primo tentativo arriverà quindi nella quarta di tricolore, il prossimo 2 luglio a Temù in provincia di Brescia: in quell’occasione lo spagnolo cercherà con una manovra azzardata di interrompere la corsa sfrenata del “Gratta”.

Ufficio Stampa Trial

Oscar Malugani