Team Future con le moto elettriche Electric Motion al via del CITO 2018

Domenica 25 marzo ha preso il via a Gubbio il Campionato Italiano Trial 2018 ed ai nastri di partenza era presente anche il Team Future con le moto elettriche della casa francese Electric Motion.

L’organizzazione della prima gara era ad opera del Moto Club Gas e Frizione, a cui vanno i nostri complimenti, che ha saputo tracciare con competenza un percorso molto spettacolare, con 10 zone in 10 km di giro, da ripetersi per 3 tornate. L’affluenza di pubblico è stata buona e la curiosità per le silenziose moto elettriche le ha rese protagoniste già dal sabato.

Il Team Future, infatti, per il terzo anno consecutivo si presenta sulla linea di partenza esclusivamente con le moto elettriche Electric Motion preparate dai tecnici di Almenno San Bartolomeo e guidate da Edoardo Verdari e Matteo Marenghi.

La gara su fondo asciutto ha reso il percorso abbastanza facile e tutte le zone sono risultate fattibili ma le sette ore previste per terminare la gara sono risultate necessarie a causa di qualche coda che si è creata in prossimità delle zone più lunghe e difficili visto il gran numero dei partecipanti.

Per Edoardo, primo pilota a gareggiare in Italia con la Electric Motion, si tratta di una continuazione di un progetto, mentre per il giovane Matteo è l’esordio alla guida di una moto elettrica. Verdari chiude la sua gara all’undicesimo posto nella nuovissima categoria TR3 Open, dove l’obiettivo è di entrare stabilmente nei 10. Marenghi invece parte molto bene e solo un paio di 5 “timbrati” per evitare le penalità del fuori tempo massimo condizionano la sua posizione in classifica e il podio, possibile fino a metà gara, sfuma. Buono comunque l’impatto con il nuovo mezzo con cui si allena davvero da poco e per questo siamo convinti si possa solo che migliorare.

Le dichiarazioni del Team Manager: Tironi Quirino

Anche quest’anno eccoci, siamo presenti e vogliamo essere protagonisti di questo Campionato con la nostra moto Elettrica. La prima gara è servita a rompere il ghiaccio ed ad integrare i nuovi componenti nel Team. I risultati di Edy e Matteo hanno mantenuto le attese e vogliamo continuare a lavorare in questa direzione per migliorare gara dopo gara e toglierci le nostre soddisfazioni“.

Le dichiarazioni dei Piloti

Edoardo Verdari

Per iniziare vorrei fare i miei sinceri complimenti al Moto Club Gas e Frizione che ha davvero organizzato una gara notevole. Bellissimo il posto, ottimo il percorso e la tracciatura era davvero notevole, almeno per il percorso verde. Le sette ore di gara sono state necessarie e anzi un po’ al limite, visto anche la lunghezza di alcune zone, come la 7 e la 9. La nuova categoria TR3 Open, aperta ad una fascia di età molto più ampia, mi è piaciuta davvero molto. I nuovi piloti hanno infatti portato una ventata di aria fresca e di nuovi stimoli per tutti i partecipanti, cosa davvero molto stimolante sia per me che per gli altri abitudinari della categoria. Sono abbastanza soddisfatto della gara e andrò avanti a lavorare per migliorare questo risultato“.

Matteo Marenghi

L’esordio è iniziato davvero molto bene e fino a metà gara assaporavo la possibilità di podio, un grande obbiettivo visto il poco tempo che ho passato sulla moto. Purtroppo verso metà gara ho incontrato le prime code, soprattutto nelle zone più lunghe ed impegnative, e questo ha rallentato il ritmo ed ha rischiato di mandarmi fuori tempo limite. Per non incorrere nelle più pesanti sanzioni per il ritardo abbiamo timbrato un paio di zone all’ultimo giro e questo ci ha sicuramente penalizzato nella classifica ma non nel morale. La prima gara con il Team e con la moto è andata molto bene, l’affiatamento è stato buono e ci siamo divertiti, cosa fondamentale per raggiungere il risultato che ci siamo prefissati. Sicuramente a Lazzate, per la prossima prova di CITO, arriverò ancora più preparato“.

Ufficio Stampa Future Srl