Team S.R.T. Scorpa protagonista a Gubbio nella classe TR2

Vento e tanto freddo hanno accompagnato questa prima, uscita del Campionato Italiano trial Outdoor (C.I.T.O) per la stagione 2018 in quella splendida cittadina che è Gubbio. Non è la prima volta che la storica Piazza 40 Martiri ospita il “circus” del Trial Italiano, ma questa volta ha visto il proporsi di alcune novità. La più “nuova” è stata la prova di qualificazione di partenza svoltasi al sabato, solo per i piloti TR1 e TR2, qui l’arancione Scorpa, nella classe cadetta TR2, si piazza secondo, con il sempre più performante Lorenzo Gandola, che risultato alla mano, la domenica sfrutta così il vantaggio di partire penultimo.

Un vantaggio che sulle 10 zone tracciate con maestria dal Team del MC Gas e Frizione, su di un terreno insidioso, anche se non gelato, portano il pilota Scorpa a condurre al comando i primi due giri dei tre che compongono la gara. Parte bene anche la terza tornata per “Lollo” ma già alla zona 7 Lorenzo paga pegno con un 3, pur restando sempre al comando. Il “fattaccio” avviene alla zona 9, sempre percorsa “pulita”, qui Gandola paga l’unico fiasco della gara un 5 che per un punto lo svantaggia sul totale di gara collocandolo secondo, un vero peccato ! Vi è da dire che a discolpa di Lorenzo, il terreno molto friabile comprometteva tanto l’esito di percorrenza, cosi dove prima era tutto bene per un nonnulla poi si “pagava” tanto. Resta comunque un’ottima prestazione come inizio di stagione, sia per Gandola sia per il team Scorpa SRT.

Team Scorpa SRT che quest’anno, dopo il rodaggio 2017, è ufficialmente presente sui campi gara tramite lo Junior team Scorpa di Vittorio Pugliese, che molto bene ha fatto la scorsa stagione, garantendo anche a Gubbio una ottima assistenza, particolarmente necessaria visto le temperature di giornata. Chi ha usufruito di questo servizio è stato anche Michele Ruga che nei TR 3 è arrivato a fine gara molto vicino al podio, con un quinto posto a soli tre piedi dallo stesso con tre giri in singola cifra, chiudendo il terzo giro, il migliore, con un buon 4 piedi.

Michele Virone e Giorgio Pontiggia erano la coppia Scorpa presente nella TR4 tra i due Virone è stato il migliore con il suo decimo posto, assolutamente non male su 46 classificati, mentre per Pontiggia non è stato giorno buono concludendo la gara trentaseiesimo. Pure nell’ ibrida categoria TR3 Open, con percorso giallo verde, è inserita una Scorpa è la moto del Pontiggia più giovane, Andrea che conclude la sua prova in una onorevole 16° posizione.

In buona sostanza giornata positiva per i colori Orange Scorpa SRT, che senza dubbio si renderà protagonista anche nei prossimi appuntamenti, a iniziare da quello quasi di casa del 22 aprile a Lazzate in cui il colore orange Scorpa sarà presente.

Ufficio Stampa Team S.R.T. Scorpa