Campionato Italiano Trial Outdoor: Grattarola si impone anche a Santa Fiora

Spettacolo e grandi emozioni hanno caratterizzato il terzo appuntamento stagionale del Campionato Italiano Trial Outdoor vissuto ad alta quota a Santa Fiora. Di ritorno nel calendario del tricolore a due anni di distanza dall’evento di successo vissuto nel 2016, la località collocata nel versante grossetano del Monte Amiata ha riservato interessanti verdetti ed avvincenti confronti al vertice di tutte le classi al via. Il percorso, studiato a puntino dal Moto Club Santa Fiora con 12 zone per due giri tra ostacoli naturali a 1.250 metri di quota, ha prodotto una nuova affermazione nella top class TR1 di Matteo Grattarola, sempre più capo-classifica di campionato. Nelle altre categorie in gara successi di Lorenzo Gandola (TR2), Michele Andreoli (TR3), Andrea Gabutti (TR3 125), Piero Sembenini (TR3 Open), Valter Feltrinelli (TR4) con Sara Trentini in trionfo nella Femminile.

I VERDETTI DI SANTA FIORA

Di una condotta di gara vicina alla perfezione si è reso protagonista Matteo Grattarola. Presentatosi a Santa Fiora a punteggio pieno al comando della classifica TR1 in virtù delle vittorie conseguite tra Gubbio e Lazzate, l’otto volte Campione Italiano Trial Outdoor ha concluso i due giri di gara con 1 sola penalità accusata alla Zona 9 nel corso del primo giro. Una prestazione superlativa del trialista in forze al Sembenini NILS Montesa RedMoto Trial Team, alla sua 31esima affermazione consecutiva nel CITO, la terza su tre round in questa stagione ai comandi della Montesa COTA 300RR Factory. Aspettando il round “di casa” a Barzio del prossimo mese di luglio, il leader del Mondiale TR2 a Santa Fiora ha risposto agli assalti di un determinatissimo Luca Petrella (TRRS), vice-Campione italiano in carica in grado di impensierire Grattarola nel corso del primo giro con sole 2 penalità, pagando tuttavia dazio con un 5 accusato al secondo giro per un computo finale di 9 penalità che lo attestano al secondo posto. Con l’alfiere del Team TRRS Italia secondo, sale sul terzo gradino del podio TR1 Giacomo Saleri (Beta), con 25 penalità meglio rispetto a Gianluca Tournour (Team SPEA Gas Gas Italia, 32), Pietro Petrangeli (Sherco, 35) con Andrea Riva (Sherco, 41), Filippo Locca (Beta, 42) e Matteo Poli (Vertigo, 53) a seguire.

La classe TR2 ha prodotto la seconda affermazione stagionale e consecutiva di Lorenzo Gandola. Con la Scorpa Factory schierata dal Team S.R.T., il pilota coinvolto nel progetto Talenti Azzurri FMI ha fatto la differenza rispetto al poleman Sergio Piardi (Beta) soprattutto al secondo giro concluso senza rimediare alcuna penalità. Gandola si assicura così la seconda vittoria di fila con 5 penalità complessive a precedere Piardi (9) ed un convincente Carlo Alberto Rabino, terzo con la Beta Rabino Sport e dalle performance in costante ascesa quest’anno.

Passando alla TR3, Michele Andreoli su Gas Gas si è assicurato la prima vittoria stagionale regolando il capo-classifica Francesco Marchetti (Beta) ed Andrea Soulier (Beta). Piero Sembenini (Montesa del Sembenini NILS Montesa RedMoto Trial Team) si è invece imposto nella TR3 Open con sole 2 penalità a scapito di Marco Andreoli (Montesa, 5) ed Alessandro Brocco (Scorpa, 9), consolidando così la leadership in campionato. Tre-su-tre nella TR3 125 invece per Andrea Gabutti (Team TRRS Italia), nuovamente vincitore nella categoria riservata ai giovani da 14 a 21 anni di età seguito da Tommaso Bottini e Valentino Feltrin, entrambi su Gas Gas. La TR4 ha prodotto un nuovo successo di Valter Feltrinelli (Sembenini NILS Montesa RedMoto Trial Team) al culmine di un avvincente confronto con Davide Nava (Vertigo) e Michele Virone (Scopra del Team PJR), con quest’ordine nella top-3.

Anche a Santa Fiora la graduatoria Femminile ha riservato un testa-a-testa tra Sara Trentini (Sembenini NILS Montesa RedMoto Trial Team) ed Alex Brancati (Top Trial World Team). La pluri-campionessa italiana si è assicurata la seconda vittoria 2018 dopo Gubbio riconquistando la tabella e la maglia leader, seconda a 2 sole penalità (21 a 23) la diciassettenne Brancati fortificata dai successi nella FIM Women’s Trial2 World Cup a Motegi. Primo podio stagionale per Martina Gallieni, terza con la TRRS ufficiale avendo ragione di Martina Balducchi (Beta Rabino Sport).

Classifica di Gara del 3° Round 2018

Classifica dettagliata di gara

NOVITÀ, EVENTI E TV

Oltre alla disputa delle qualifiche che ha richiamato un gran numero di pubblico presso la Zona 12 in “stile Indoor”, la giornata del sabato ha visto l’ingresso nella “Hall of Fame” dell’Italiano Trial di Danilo Galeazzi, protagonista della specialità nei primi anni ’80 aggiudicandosi quattro titoli nazionali (consecutivamente dal 1980 al 1983), ben figurando anche nel Mondiale di categoria. Come nei precedenti due round, apprezzato anche a Santa Fiora il “Race Program” realizzato in collaborazione con Motosprint e Sport Network, distribuito in 2.500 copie sul campo di gara e consultabile sul sito internet ufficiale TrialFMI.it con tutte le informazioni utili, interviste, elenco iscritti, programma e orari dell’evento. Da quest’anno inoltre le emozioni del Campionato Italiano Trial Outdoor si potranno rivivere in TV grazie all’accordo tra la FMI e AutomotoTV (Sky canale 228) con prevista, per ogni evento del calendario, una sintesi di 24 minuti comprensiva degli highlights delle classi TR1, TR2 e TR3, imprescindibile per poter rivivere le fasi salienti del weekend di gara. In palinsesto anche AFTER TRIAL, una trasmissione di 24 minuti di approfondimento con servizi ed ospiti in studio. Successivamente al primo passaggio su AutomotoTV sono previste numerose repliche nei giorni successivi. L’Italiano Trial trova spazio anche su MotoClubTV (www.elevensports.it/motoclubtv), il canale televisivo online della Federazione Motociclistica Italiana ospitato all’interno di Eleven Sports, con la riconferma della visibilità su NonSoloMotoWebTV (www.nonsolomotowebtv.it) con due servizi da 18 minuti per ciascun evento del calendario.

PROSSIMO APPUNTAMENTO

Il Campionato Italiano Trial Outdoor tornerà in azione il 28-29 luglio prossimi a Barzio (LC), teatro del terzo di sei eventi del calendario 2018.