Trofeo Centro Sud: 4° prova a Montevarchi

Miravalle di Montevarchi“: l’espressione, già di per sé armoniosa, da pronunciare come un gradevole scioglilingua, sembra indissolubilmente legata al motocross, senza altre possibili declinazioni. Troppo forte la suggestione evocata da epiche sfide mondiali o anche da altre competizioni, tutte accomunate dall’essersi svolte in uno scenario da leggenda, paragonabile al Mugello per la velocità o alle Valli Bergamasche per l’enduro.

Ma in realtà il Miravalle (ed il Moto Club Brilli Peri, formato da appassionati veri, aperti anche alle altre specialità e ad altri sport) è stato, per esempio, “culla” dell’enduro, ospita regolarmente gare di tiro con l’arco ed è stato anche patria del trial. E’ successo una ventina di anni fa e non deve dunque sorprendere che questa nobile specialità torni sulle meravigliose colline di rimpetto al Pratomagno. Il 9 giugno, a Montevarchi, si disputa infatti il quarto round del Trofeo Centro Sud di Trial, un campionato di lungo corso, a cui tutti gli appassionati di ruote tassellate sono affezionati per la sua storia e per la capacità che ha di radunare i trialisti delle regioni dell’Italia centrale e meridionale e delle isole.

I numeri, si sa, sono quelli che sono e allora ben venga questo megainterregionale che ha il sapore delle grandi sfide ma anche del pane e salame, simbolo del piacere di stare insieme e della voglia di vivere qualche ora di sano relax. E la dirigenza del Brilli Peri, coerente con la sua impostazione, ha accolto con entusiasmo la proposta del Comitato Trial di Federmoto.

Il Miravalle farà da base alla manifestazione, il paddock (oltre 16.000 metri quadrati, con tutti i servizi per piloti e accompagnatori) accoglierà i camper ed i mezzi dei circa 80 piloti attesi, l’ormai rinomato ristorante self-service sarà aperto per offrire le più squisite specialità della cucina toscana. Le 8 zone no-stop previste dal regolamento saranno tracciate nell’area, sfrutteranno le diverse caratteristiche naturali presenti (saliscendi, sottobosco, pietraie) ma non mancheranno un paio di tratti artificiali, creati come nel trial indoor, che esalteranno la spettacolarità di questa già
bellissima specialità. Lo spettacolo si potrà ammirare anche dalle tribune che rappresentano una delle peculiarità di questo impianto, in particolare quella coperta, inaugurata nel 1990. L’ingresso per il pubblico sarà gratuito.

Per il Trofeo Centro Sud 2019 quella di Montevarchi sarà la quarta prova stagionale, le precedenti si sono disputate a Gualdo Tadino (Umbria), Cagli (Marche) e S.Giovanni in Sabina (Lazio). Attualmente i leader delle classifiche sono l’umbro Graziano Ronca (Beta, TR3), il sammarinese Ivan Giovacchini (Beta, TR3 Over), l’altro umbro Luca Menichelli (Vertigo, TR4), gli emiliani Claudio Leonelli (Beta, TR5) e Alessio Fontana (Aprilia, Vintage A), l’aretino Andrea Valenti (Beta, Vintage B), grande appassionato di motocross, coordinatore toscano del trial e componente del comitato nazionale, l’altro toscano Antonio Cicchino (Beta, Minitrial B), l’umbro Francesco Moscioni (Beta, Minitrial C) e la squadra marchigiana del Moto Club Cagli.

La pista Miravalle di Montevarchi nasce nel 1967 per opera dei soci del Moto Club Brilli Peri che, su un’area collinare messa a disposizione dal Comune, tracciano con zappe e pale, un primo viottolo. La prima gara di cui si ha ufficialmente notizia viene disputata nel 1969 (dunque il Miravalle festeggia quest’anno il suo mezzo secolo), da allora questo impianto ha ospitato otto gran premi iridati (il primo, nel 1980, caratterizzato dalla storica vittoria di Michele Rinaldi su TGM nella classe 125) ed innumerevoli competizioni internazionali, nazionali e territoriali, sia per il motocross tradizionale sia per il minicross.