Campionato Italiano Trial Indoor: Monza incorona Matteo Grattarola

Una splendida cornice di pubblico ed una location di prim’ordine rappresentata da Monza hanno reso memorabile il conclusivo appuntamento stagionale del Campionato Italiano Trial Indoor 2019. Davanti alla sede della Provincia di Monza-Brianza in Piazza Cambiaghi a Monza, l’atto conclusivo della formula “Urban Trial” ha richiamato un gran numero di spettatori nella serata di sabato 7 settembre. L’evento, sapientemente organizzato dal Moto Club Monza “Oscar Clemencigh” nell’ambito della manifestazione “Monza Fuori GP” in abbinamento al Gran Premio d’Italia della Formula 1, ha offerto i verdetti conclusivi della stagione 2019 con il successo finale di Matteo Grattarola.

I VERDETTI DI MONZA

Alla terza vittoria stagionale in quattro round dopo Vado Ligure e Varazze, il trialista del Sembenini NILS Montesa RedMoto si è assicurato il titolo 2019, il personale nono alloro nell’Italiano Indoor in carriera. Grattarola ha interpretato al meglio le 6 zone controllate, da regolamento ripetute per due giri, previste nel programma serale esclusivamente riservato ai migliori trialisti della classe TR1. Con 12 penalità, equamente ripartite in 6 nei due giri, “TeoMat” ha messo a segno una vittoria che vale la conquista del titolo italiano Indoor 2019, affermandosi nuovamente in qualità di interprete di riferimento della formula “Urban Trial”, espressamente destinata ad avvicinare il pubblico alla specialità.

Grattarola ha preceduto Luca Petrella (Beta Factory Trial), secondo con 21 penalità, reduce dall’affermazione di Paularo nell’Italiano Trial ed in trionfo quest’anno nella tappa della serie Indoor a Marradi. Con il terzo posto Gianluca Tournour (Team SPEA GasGas Italia NILS) si è invece garantito la seconda posizione in campionato a quota 66 punti, 1 di vantaggio proprio rispetto al trialista lecchese della Beta. Per quanto concerne la tappa di Monza, ad un soffio dal podio Andrea Riva (Team TRRS Italia), classificatosi quarto a precedere nell’ordine Lorenzo Gandola (Vertigo), Carlo Alberto Rabino (Beta Rabino Sport), Pietro Petrangeli (Sherco), Mattia Spreafico (Sherco) e Matteo Bosis (Team TRRS Italia).

COSÌ NELLE ALTRE CLASSI

Nelle altre classi al via di questa attesissima finale di Monza, Tommaso Bottini (Team SPEA GasGas Italia NILS) si è imposto nella TR2 con 1 sola penalità di vantaggio rispetto a Michele Ruga. La TR3 ha prodotto il successo del giovane Cristian Bassi (Beta) a precedere Luca Buschi (TRRS) e Paolo Brandani (GasGas), mentre la TR4 ha proiettato al vertice Simone Jannon (GasGas) seguito da Alessandro Rossi (GasGas) e Roberto Stupino (Beta).

In azione a Monza sin dalla mattinata i giovanissimi del Campionato Regionale MiniTrial Lombardia, con le quattro zone ripetute nei quattro giri previsti dal regolamento che hanno sincerato i successi di Mirko Pedretti (MiniTrial B), Alessandro Uberti (MiniTrial C), Daniel Cerutti (MiniTrial Open) e di Alessia Bacchetta nella Femminile B.