Terzo round di conferme per TRIALPLAY

Diventato ormai un appuntamento fisso, la mattinata di domenica 19 aprile ha visto la disputa del terzo round di TRIALPLAY, primo Campionato di Trial “alternativo” e “social” ideato, promosso ed organizzato dal Comitato Trial FMI. Confermando la buona riuscita dei primi due appuntamenti, la terza prova prevista dal calendario ha registrato l’adesione di ben 31 trialisti tra Campioni affermati, professionisti, amatori e giovani talenti della specialità. Complice la sospensione delle gare per l’emergenza COVID-19, TRIALPLAY ha raggiunto nuovamente il suo intento: tenere alto il livello d’attenzione riposto verso le due ruote trialistiche, il tutto all’insegna dell’entusiasmo, divertimento e della passione per il Trial manifestato da tutti i partecipanti ed organizzatori.

FORMAT

TRIALPLAY consente infatti ai trialisti di confrontarsi in un format inedito, avveniristico ed unico nel suo genere. Collegati dalle rispettive abitazioni in diretta grazie all’applicazione Zoom, i partecipanti hanno nuovamente effettuato delle prove di equilibrio e guida con la propria moto da trial chiaramente spenta, mutuando alcune dinamiche del Trial tradizionale. Come per i precedenti due round, anche in questa terza prova sono state previste tre “zone” di gara da portare a termine compiendo esercizi specifici: surplace, spostamenti e surplace senza mani.

LA GARA

L’adesione di ben 31 trialisti ha impreziosito il terzo appuntamento di TRIALPLAY. Per quanto concerne i verdetti sportivi, la graduatoria MiniTrial riservata alle promesse fino a 13 anni di età ha registrato un ex-aequo tra Edio Poncia ed Erica Bianchi con 3 penalità a referto. Otto sono stati invece i partecipanti a primeggiare nella “Open”, tutti senza accusare alcuna penalità nelle tre zone di gara: Sergio Pesenti, Gabriele Saleri, Giacomo Brunisso, Piero Sembenini, Manuele Pardini, Ryan Ostini, Andrea Sofia Rabino e Pietro Sembenini. Nella “Elite” riservata a trialisti di comprovata esperienza a livello nazionale ed internazionale successo a pari-merito del Campione italiano TR2 in carica Sergio Piardi e Filippo Locca, in grado di precedere nell’ordine Michele Ruga (1 penalità), Lorenzo Gandola (2) ed Andrea Gabutti (3).

PROSSIMO APPUNTAMENTO

TRIALPLAY tornerà protagonista domenica 26 aprile a partire dalle 10:00 sempre con la diretta streaming prevista sulle pagine Facebook del Campionato Italiano Trial e del Comitato Trial FMI.